Comunicato stampa

Mafie, Milano Unita: “Tema da mettere al centro: la criminalità inquina il tessuto produttivo di Milano e toglie lavoro”

Milano, 23 settembre 2021 – “Come emerso dal rapporto presentato ieri dalla DIA (Direzione investigativa antimafia), a Milano e in Lombardia la criminalità organizzata, in particolare la ‘ndrangheta, ha approfittato della crisi economica da Covid 19 per fare affari e rilevare attività in difficoltà o imprese in fallimento. Un aspetto inquietante, un tema che dovrebbe essere rimesso al centro del dibattito politico” – questo il commento di Paolo Limonta ed Elena Lattuada, capilista di ‘Milano Unita La sinistra per Sala – “Le infiltrazioni mafiose, emerge dalla seconda semestrale della DIA 2020 riferita al periodo 1 febbraio – 30 settembre 2020, sono numerose nel settore alberghiero e della ristorazione, ma si è osservata anche una maggiore capacità di penetrazione in ambiti come lo smaltimento di rifiuti ospedalieri e i servizi di sanificazione. Le infiltrazioni riguardano in maniera rilevante anche gli appalti, sia pubblici che privati. C’è infine un altro aspetto di cui non si parla mai: quando saltano le imprese pulite saltano anche i posti di lavoro”.
Lunedì 27 settembre alle ore 18 presso la pagoda di Milano Unita a Bonola M1 angolo Via Bacchelli, Elena Lattuada incontrerà Rosy Bindi, ex presidente della commissione parlamentare antimafia, per parlare proprio di legalità.