Il Governo Draghi non ha bloccato i licenziamenti né prorogato il blocco degli sfratti.
Questo significa che molte famiglie in difficoltà economica potranno restare senza casa.
MILANO UNITA chiede la proroga del blocco degli sfratti per morosità incolpevole e per finita locazione, e al Comune di Milano di predisporre un piano di intervento straordinario in favore di tutte le famiglie che saranno sfrattate.
La proroga del blocco degli sfratti è un provvedimento tampone, ma per dare soluzione concreta al problema occorre:
• un piano casa nazionale di edilizia pubblica che utilizzi le risorse europee e gli 870 milioni di euro circa corrisposti a titolo solidale dai lavoratori dipendenti giacenti presso la Cassa Depositi e Prestiti (ex fondi GESCAL).
• Un intervento di riqualificazione e rigenerazione urbana che rilanci la funzione sociale della proprietà privata e gli investimenti per la manutenzione e riqualificazione energetica del patrimonio edilizio.
• Il rilancio dell’edilizia residenziale pubblica e sociale, anche senza consumo del suolo attraverso il recupero di immobili sfitti e non utilizzati delle amministrazioni pubbliche, del demanio civile e militare, di privati (penalizzando fiscalmente il patrimonio sfitto) o confiscati alla criminalità organizzata.
• calmierare i canoni di affitto e riportare il diritto all’abitare fuori dalle logiche di mercato, con la modifica della legge che ha liberalizzato i canoni di locazione e rafforzando e ampliando gli accordi territoriali, che consentano di ridurre significativamente i canoni in relazione al reddito degli inquilini e alla reale classificazione del valore catastale dell’immobile.
• fronteggiare la situazione delle molte persone che hanno acceso mutui bancari per la prima casa e rischiano, travolte dall’emergenza Covid-19, di perderne la proprietà a causa della crisi economica, consentendo alle Agenzie pubbliche per la casa locali di attingere a un fondo pubblico nazionale di garanzia.

CHIEDIAMO CHE IL COMUNE DI MILANO SPERIMENTI SUBITO POLITICHE INNOVATIVE PER IL DIRITTO ALLA CASA, L’ACCESSO ALL’AFFITTO E LA RIDUZIONE DEI PREZZI.

Qui puoi scaricare il  volantino in PDF