Il nostro pensiero è costantemente rivolto alla tragedia che sta avvenendo in queste ore drammatiche nella Striscia di Gaza, in cui a farne le spese sono soprattutto civili, tra cui moltissimi bambini e bambine innocenti. Questa strage ci inchioda alle nostre responsabilità e ci spinge a richiedere, ancora una volta, un cessate il fuoco. L’Italia si faccia promotrice presso l’Unione Europea di un’azione diplomatica finalizzata ad affermare il diritto di entrambi i Popoli di avere uno Stato libero in cui poter vivere.